Home / Praga / Cosa Fare / Caffè Storici di Praga

Caffè Storici di Praga

    Caffè Storici di Praga

    A Praga non ti annoierai mai, c’è sempre qualcosa da fare nella capitale ceca! Passeggiando tra un viale e una piazza, alternando le visite a monumenti, chiese e palazzi arriva il momento del break e non c’è luogo migliore delle caffetterie storiche della città. Incontrerai locali eleganti con arredi sontuosi e un lungo passato da raccontare.

    I caffè storici di Praga sono posti da visitare anche per il solo fascino che trasmettono e la bellezza degli interni. Raccontano i tempi di quanto la vita culturale della Boemia era in fermento.

    Artisti, intellettuali e personaggi politici erano soliti trascorrervi il loro tempo. Seduti tra i tavoli, essi pensavano, scrivevano e discutevano sul futuro di queste terre. Non è un caso che nei caffè di Praga furono forgiate anche le idee rivoluzionarie.
    Molte delle strutture sono diventate una mera attrazione turistica, conservano tuttavia il fascino della Prima Repubblica quando si andava al caffè per leggere i giornali internazionali e la sosta durava svariate ore. Ecco i caffè storici di Praga da visitare.

    Café Louvre

    cafe-louvre-praga

    Nato nel 1902 con il nome del famoso Museo parigino il Caffè Louvre ha visto nascere il Club Pen cecoslovacco (Karel Čapek ne fu il primo presidente). Considerato un covo sovversivo fu chiuso nel periodo comunista ma riaperto negli anni novanta mantenendone lo stile originale, troverai all’interno anche la sala biliardo del tempo.

    Montmartre Café

    cafe-montmartre-praga

    Meglio conosciuto come il Cabaret Montmartre, fu considerato la residenza notturna del mondo artistico locale. Si tratta di un posto leggendario nella capitale ceca, il centro della vita bohémienne durante la Belle Époque. Franz Kafka e Jaroslav Hašek si sono spesso incrociati al caffè Montmartre.

    Café Slavia

    cafe-slavia-praga

    Se i personaggi illustri di Praga frequentavano i locali precedenti, si può dire vivessero nel caffè Slavia. Aperto nel 1884 era frequentato soprattutto da chi apparteneva al mondo teatrale, il Teatro Nazionale si trova dall’altro lato della strada. Si presenta allo stesso modo di come era alla fine della seconda mondiale: art déco con marmi, legno e specchi sulle pareti. La Kavárna Slavia è considerata il caffè più famoso di Praga ed era tanto cara al drammaturgo Havel, il futuro eroe della Rivoluzione di Velluto.

    Café Savoy

    cafe-savoy-praga

    Attraversata la Moldava dalla Kavárna Slavia, ecco il Café Savoy che ha aperto le sue porte nel 1893. Se sei stato a Vienna avvertirai la stessa atmosfera dei caffè viennesi.

    Café della Casa Municipale

    cafe-casa-minucipale-praga

    Devi invece visitare il caffè Art Nouveau nella Casa Municipale se preferisci un ambiente più aristocratico. L’intero edificio è un’opera trionfale di art nouveau, abilmente decorato dai maestri boemi. Custodisce opere di Mucha e lo stile unico è ben evidente in ogni sala del caffè.

    Café Imperial

    cafe-imperial-praga

    Ti colpirà per le sue decorazioni in ceramica, mosaici sui soffitti e grandi finestre che affacciano sulle movimentate strade di Praga. Il Caffè Imperial offre piatti di alta cucina ed è parte integrante dell’Hotel Art Deco Imperial costruito nel 1914.

    Grand Cafe Orient

    cafe-cubista-praga

    L’unico caffè cubista al mondo è a Praga ed è ospitato al primo piano della Casa della Madonna Nera. Al Grand Cafe Orient, sedie, tavoli, lampadari e ogni elemento sono espressione del cubismo ceco.

    Kavárna Šlágr

    caffe-storici-praga-kavarna-slagr

    Ed infine ecco la chicca, un locale di altri tempi, poco conosciuto rispetto i già citati caffè storici di Praga e per questo non preso d’assalto dai turisti. La Kavárna Šlágr realmente è un viaggio nel passato. Sarà un’esperienza unica, arredi, tavoli, poltrone, anche la musica ti porterà indietro ai primi del novecento. Soprattutto poi, torte, dolci e dessert sono ancora preparati con le ricette della nonna, le buone ricette di una volta…

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *