La corona vola sull’euro

Sgancio dall’euro e rivalutazione della corona ceca

La Repubblica Ceca sgancia dall’euro la corona: non più il corso vincolato di 27 korune per un euro come negli ultimi anni. Il tasso di cambio euro corona ceca torna a fluttuare liberamente sui mercati finanziari. La corona ceca forte sull’euro.

La Česká národní banka, la Banca Centrale della Repubblica Ceca ha deciso di sganciare la corona ceca dall’euro. Il corso della corona era vincolato all’euro al fine di garantire un tasso di inflazione del 2%. Nel mese di aprile 2017 il tasso di inflazione è stato del 2,6%. L’obiettivo è stato raggiunto e la corona ceca si sgancia dall’euro, tornando a fluttuare liberamente sui mercati valutari.

Come la Banca Centrale Ceca manteneva il tasso di cambio ancorato a 27?

Il tasso di cambio scaturisce dalla domanda e dall’offerta delle valute. Guardando le statistiche ufficiali sull’andamento del tasso di cambio euro corona ceca storico, emerge che dal 2014 è stato sempre superiore a 27 corone per un euro.

La Banca Centrale Ceca dal novembre del 2013 ha vincolato il corso della corona acquistando valuta in euro sui mercati finanziari al fine di far aumentare il prezzo dell’euro e svalutare la propria moneta. Negli ultimi anni ha acquistato 47,8 miliardi di euro.

Il tasso di conversione euro corona ceca era forzosamente mantenuto attorno le 27 korune per un euro.

Tasso di cambio euro corona storico. Fonte: Česká národní banka

Perché il cambio controllato: inflazione e svalutazione della corona ceca

Inflazione, svalutazione monetaria, livello generale dei prezzi, deflazione e recessione : non sono paroloni riservate solo agli economisti. Cercherò di spiegarle.

Il livello generale dei prezzi sembrava essere sul punto di non ritorno, l’inflazione (considerata in parole semplici come l’aumento dei prezzi) era crollata dal 4% del 2012 a meno dell’1% nel 2013.

L’unico strumento in mano alla Banca Centrale era svalutare la corona ceca.

La svalutazione monetaria poteva controllare l’eccessiva riduzione dei prezzi. Mantenere un tasso di inflazione attorno il 2%, avrebbe evitato che un’eccessiva deflazione (la riduzione dei prezzi) sfociasse in una recessione.

Dal luglio 2016 l’andamento del livello generale dei prezzi ha invertito la sua tendenza, e nel mese di aprile 2017 l’inflazione si è assestata al 2,6%.

Obiettivo raggiunto: sgancio dall’euro e rivalutazione della corona ceca!

Inflazione storica Repubblica Ceca.  Fonte: ilsole24ore

Inflazione in Repubblica Ceca
Fonte: Česká národní banka

Tasso di cambio attuale euro-corona ceca

Il 7 aprile 2017 la Banca Centrale Ceca ha deciso di porre fine alla forzosa politica di svalutazione monetaria e sganciare il corso della koruna dall’euro. La corona ceca torna a fluttuare liberamente sull’euro e sarà il mercato valutario a determinare il suo corso.

Immediatamente dopo la comunicazione ufficiale dello sgancio dall’euro, la corona ha iniziato a rafforzarsi nei confronti dell’euro. In termini economici si è verificato un apprezzamento della corona ceca sulla moneta unica, cioè una rivalutazione della corona.

A fine giornata la moneta ceca veniva scambiata a 26,565 nei confronti dell’euro.

Valore della corona ceca il 07 aprile 2017
Fonte: Česká národní banka

L’apprezzamento della moneta ceca sembra continuare anche alla successiva riapertura dei mercati finanziari. Secondo gli esperti il tasso di cambio potrebbe scendere a 26,1.

Valore della corona ceca il 10 aprile 2017
Fonte: Česká národní banka

Non sono escludubuli fluttazzioni in aumento o in diminuzione del valore della moneta ceca.
Il tasso di cambio euro corona ceca oggi 11 aprile 2017 alla chiusura dei mercati è 26,660.

Valore della corona ceca l’11 aprile 2017
Fonte: Česká národní banka

Cambiare euro in corone a Praga

Cambiare euro in corone oggi sembra essere molto rischioso. Il tasso di cambio è volatile:

  • Con il tasso di cambio euro-corona ceca a 27, significa 100 euro negoziati con 2.700 corone.
  • Con un tasso di cambio euro-corona a 26, significa 100 euro negoziati con 2.600 corone.

Il cambio euro corona che diminuisce vuol dire: la corona forte e l’euro debole. Aumenta cioè il potere di acquisto della moneta ceca sulla moneta unica.

Potrebbe interessarti: Come e dove cambiare euro in corone a Praga

Quali effetti sull’economia della Repubblica Ceca?

La decisione di sganciare la corona dall’euro è vista come una presa di posizione nei confronti della moneta unica.

La Repubblica Ceca ha infatti tutti i requisiti richiesti da Bruxelles, ma il referendum sull’ingresso nell’eurozona continua ad essere rimandato. Gli ultimi sondaggi confermano che il 70% della popolazione ceca è contraria ad abbandonare la koruna. Il fronte a difesa della valuta nazionale è capeggiato dal Presidente Zeman che ha accolto positivamente la decisione della banca centrale di cancellare il corso vincolato della corona.

Il Presidente della Repubblica era fin dall’inizio contrario alla politica monetaria di svalutazione adottata dalla Banca Centrale Ceca e la sua opinione è sempre stata che questa politica rendeva pigra l’attività di innovazione delle imprese nazionali.

«Sono molto contento che la Banca Centrale abbia cancellato il cosiddetto corso vincolato. Ero fin dall’inizio contro la svalutazione della moneta» è stato il commento del Presidente della Repubblica Ceca Miloš Zeman.

Di parere contrario gli economisti a sostegno del corso vincolato. Una svalutazione della moneta porta ad un aumento dei prezzi delle importazioni, e del livello generali dei prezzi. Il potere di acquisto delle famiglie si riduce, ma può essere un sostegno alla produzione nazionale perché a fronte dell’aumento dei prezzi dei beni importati le famiglie si rifugiano sui bene nazionali. Le aspettative di inflazione aumentano cosicché il tasso di interesse reale tenderà al ribasso.
Inoltre un tasso di cambio debole può far aumentare le esportazioni delle aziende locali. Aumenteranno la redditività e la produzione, dunque aumento dell’occupazione e dei salari e maggior potere di acquisto per le famiglie.

I dati macroeconomici  confermano il successo della politica monetaria di svalutazione:

– il tasso di disoccupazione attorno al 5,1%, contro il 9% dell’area euro e contro l’8,5% dell’Unione Europea considerando il Brexit.

– il Pil in crescita del 9,2% dal 2008, contro il 4,6% dell’aerea euro.

– il tasso di inflazione a 2,6%.

– il tasso di interesse a 0,05%.

Fonti: il sole24ore e Česká národní banka.

Apprezzamento o deprezzamento della corona ceca?

L’apprezzamento iniziale della corona può invertire la sua rotta e scaturire in un deprezzamento anche oltre la soglia di 27 corone per un euro. Ecco perché.

Con la koruna forte, gli investimenti esteri diminuiranno e potrà esserci carenza di valuta straniera. Il mercato delle valute è già fortemente ipercomprato in corone e non si può escludere una svalutazione reale della corona ceca da parte del mercato finanziario. Ricordiamo infatti che la Banca Centrale Ceca nella sua strategia di mantenere il cambio a 27, ha comprato 47,8 miliardi di euro sui mercati valutari.

Dal lato della bilancia commerciale, le importazioni aumenteranno ed aumenterà la concorrenza con i beni nazionali. Nel lungo termine la diminuzione delle esportazioni potrà provocare un nuovo calo del valore della corona.

Non è poi da escludere un aumento del tasso di interesse che attualmente è al minimo storico dello 0,05%.

Rivalutazione o svalutazione della corona ceca? Sarà il mercato a decidere il futuro dell’economia della Repubblica Ceca.

Un clic su Mi piace per noi significa "tanto", è la metrica del nostro lavoro. Continua a seguirci!

Se hai gradito condividi

PinIt
submit to reddit

2 thoughts on “La corona vola sull’euro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top