Home / Italiani in Repubblica Ceca / Registrare l’Auto e Cambiare le Targhe

Registrare l’Auto e Cambiare le Targhe

    registrare auto repubblica ceca

    Guidare un veicolo all’estero può costare caro se non si conosco le locali normative sulla Circolazione stradale. In ogni parte del mondo la legge non ammette ignoranza e la Repubblica Ceca non è certo l’eccezione alla regola.

    Gli Italiani in Cechia che si sono trasferiti portando il proprio veicolo, saranno tenuti a registrare l’auto e cambiare le targhe italiane con le targhe ceche.

    La circolazione dei veicoli stranieri differisce da Stato in Stato anche all’interno della stessa Comunità Europea. Bisogna quindi prestare la massima attenzione, soprattutto per le auto circolanti in più di un Paese. Ecco cosa sapere per evitare spiacevoli inconvenienti.

    Per quanto riguarda invece la patente di guida, la materia sembra essere più uniformata.

    Circolare con Targhe Estere

    In Italia. Sulle strade italiane le auto immatricolate all’estero possono circolare per massimo 1 anno (art. 132 – Codice della Strada). Interviene poi il Decreto Sicurezza del 2018 in base al quale, i residenti in Italia da oltre 60 giorni, non possono guidare veicoli con targhe straniere sul territorio nazionale.

    In Repubblica Ceca l’auto straniera può invece circolare per un periodo di 6 mesi, trascorso il quale bisogna registrarla con targhe ceche (§ 6 – zákon č. 56/2001 Sb.).

    Fanno eccezione i veicoli oggetto di leasing e locazione. Fin qui nulla di strano, ma un eventuale viaggio in Italia con il veicolo immatricolato in Repubblica Ceca cosa implicherà per il cittadino italiano trasferito all’estero?
    L’espatriato italiano in Cechia, se possessore di un veicolo, può scegliere:

    1. Mantenere le targhe italiane, il veicolo circolerebbe liberamente in Italia e teoricamente 6 mesi in Repubblica Ceca.
    2. Cambiare le targhe italiane con le targhe ceche, il veicolo circolerebbe liberamente in Cechia e massimo 12 mesi in Italia.

    Entrambe le scelte avranno vantaggi e svantaggi. Tuttavia non è facile dimostrare in entrambi i casi che il veicolo non sia mai uscito dai confini nazionali entro il tempo limite.

    Regolarizzare la propria residenza all’estero, eviterà poi inghippi burocratici. Ad esempio, circolando in Italia con un’auto ceca, senza aver completato l’Iscrizione AIRE violerebbe il Decreto Sicurezza, con tanto di sanzione, fermo amministrativo del veicolo e le attenzioni anche del fisco…

    Registrare l’Auto Italiana in Repubblica Ceca

    La pratica di immatricolazione del veicolo in Repubblica Ceca non è difficile e neanche costosa, rivolgendosi naturalmente alle persone competenti. Ovviamente bisogna avere tutta la documentazione necessaria e aver chiare la normativa italiana e quella locale.

    Approfondisci

    Il primo passo è cancellare l’auto dal PRA italiano, richiedendo la radiazione del veicolo per esportazione (60/75 euro). Gli organi competenti rilasceranno un Documento Unico (DU), in sostituzione della Libretto di Circolazione e del Certificato di Proprietà dell’auto (art. 103 – Codice della Strada).

    Arrivati in Cechia, bisogna fare tappa alla stazione STK – Stanice technické kontroly. Per le auto provenienti da Paesi EU è necessaria la prova di immatricolazione (evidenční kontrola pro dovoz EU). Cosa circa 1.000 CZK ed è la verifica di quanto dichiarato nei documenti del veicolo (DU).
    Il controllo tecnico (doklad o technické prohlídce) e le ispezioni sulle emissioni (kontrolu emisí) non sono obbligatori. La radiazione in Italia obbliga la revisione del veicolo, la cui validità è riportata sul DU, obbligatoriamente da allegare. (fonte: portalridice)

    L’ultimo passo è presentare la richiesta di immatricolazione alle Autorità Municipali dei comuni con Poteri Estesi. La domanda costa circa 800 CZK e sono previste ulteriori tasse per i veicoli non almeno Euro 3.

    Cosa Sapere

    Il richiedente delle targhe ceche deve essere in possesso del rodné číslo e del Certificato di Residenza Temporanea, il tanto famoso potvrzení o Přechodném pobyt da almeno 6 mesi.
    É consentita la procura (plná moc), che puoi autenticare anche al al CZech Point. Sono necessari i seguenti documenti:

    • Domanda di Iscrizione nel Registro dei Veicoli (Žádost o zápis silničního vozidla do registru silničních vozidel);
    • Carta Verde di assicurazione ceca (povinné ručení – zelená karta) (usando il numero di telaio e da perfezionare al ricevimento delle targhe);
    • Documenti del richiedente;
    • DU di esportazione del veicolo rilasciato in Italia;
    • Targhe provvisorie;
    • Esiti positivi dei controlli alla stazione STK.

    Dopo circa una settimana (anche se i tempi possono protrarsi fino a 30 giorni) e nuovamente negli stessi uffici, si riceveranno il grande e il piccolo libretto di circolazione e le targhe ceche. Potrai ora metterti al volante della tua auto italiana in tutta tranquillità sulle strade della Repubblica Ceca.

    Info

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *