Home / Italiani in Repubblica Ceca / Tasse in Repubblica Ceca

Tasse in Repubblica Ceca

    tasse repubblica ceca

    Chiunque si trasferisca per lavoro all’estero sarà soggetto alle regole fiscali del Paese ospitante. Pertanto e in un concetto molto ampio, i cittadini italiani che si sono trasferiti e lavorano nel territorio ceco pagheranno le tasse in Repubblica Ceca.

    Residenza Fiscale

    Nei confronti dello Stato Ceco, senza residenza fiscale l’espatriato italiano sarà soggetto a tassazione solo per i redditi di provenienza locale. Se fiscalmente residente, lo sarà invece per tutti i suoi profitti ovunque percepiti.

    Sono considerati residenti fiscali in Repubblica Ceca coloro che vi risiedono in modo permanente, soggiornano nel territorio per almeno 183 giorni in un anno e se hanno il centro principale dei loro affari entro i confini nazionali.

    In ogni caso, i cittadini italiani devono far riferimento alla normativa italiana che disciplina la materia. La perdita della residenza fiscale in Italia è infatti determinata dalle norme fiscali italiane.

    A volte, le normative italiane e ceche possono non coincidere e potrebbero verificarsi tassazioni ambigue sullo stesso reddito. Per evitare la doppia imposizione fiscale esiste una Convenzione tra i due Paesi, stipulata nel 1981 tra l’Italia e la Repubblica Cecoslovacca del tempo.

    Il trasferimento in un altro Paese merita dunque una particolare attenzione al fine di evitare spiacevoli e costosi inadempimenti fiscali. Gli Italiani in Repubblica Ceca privi di Iscrizione AIRE dovranno dichiarare alla nostra Agenzia delle Entrate i redditi esteri e anche quanto pagato allo Stato ceco, per un eventuale scomputo.

    Quali Tasse si pagano in Repubblica Ceca

    Il sistema fiscale ceco è reduce da recenti modifiche che hanno ridotto le imposte per la maggior parte dei contribuenti. Ciò non significa che fossero alte! Anche prima della riforma fiscale, le tasse da pagare in Repubblica Ceca erano relativamente basse se rapportate a quelle italiane.

    Redditi di Lavoro Dipendente

    I lavoratori dipendenti, in qualità di persone fisiche, pagheranno le imposte al 15% su quanto percepito (salario lordo). Superando il limite di 1.701.168 corone annue, la parte eccedente sarà tassata con la nuova aliquota progressiva del 23%. Tali importi non sono le uniche tasse sui redditi di lavoro dipendente, ci sono anche i contributi sociali e le assicurazioni sanitarie. Gravano tanto sul datore di lavoro quanto sul dipendente e sono calcolati sulla base del corrispettivo salariale.

    Il datore di lavoro verserà allo Stato Ceco il 24,8% per gli oneri sociali e il 9% per quelli sanitari, mentre il dipendente, rispettivamente il 6,5% e il 4,5%.
    La parte spettante al lavoratore, insieme agli acconti sulle imposte (15% e 23% sul lordo e al netto di eventuali bonus fiscali), sono detratti mensilmente dalla retribuzione lorda. Il rimanente sarà il salario netto. Nel caso in cui il dipendente non abbia altre entrate, non dovrà neanche presentare la dichiarazione dei redditi, sottoscrivendola, lo farà il datore di lavoro.

    Alla luce di quanto detto, in Repubblica Ceca il carico fiscale per un normale lavoratore dipendente è circa del 26% (6,5% oneri sociali + 4,5 assicurazione sanitaria + 15% di imposte sul reddito). Considerando poi le sole detrazioni di base, la percentuale scende a circa il 20%.

    Redditi da Lavoro Autonomo

    I liberi professionisti, in quanto persone fisiche che agiscono sulla base di una licenza commerciale, per i redditi da lavoro autonomo pagheranno le imposte nella misura del 15%, o 23% nel caso superino i limiti.
    Verseranno poi gli oneri sociali e sanitari sulla base di quanto dichiarato l’anno precedente e comunque non inferiore al minimo contributivo.

    La novità dal 2021 è la Flat Tax per i piccoli lavoratori autonomi.

    L’importo di base sociale è 2.588 corone, quello sanitario 2.393 corone. Si riferiscono al salario medio che, per il 2021 è stato fissato a 35.441 corone mensili (I calcoli sono 0.25 * 29,2% e 0.5 * 13,5%).
    Dunque, per il primo anno gli imprenditori pagheranno i contributi minimi e verseranno l’eventuale differenza al termine del periodo d’imposta. La soglia limite di riferimento potrebbe essere 425.000 corone lorde annue.
    Presenteranno la dichiarazione dei redditi se superiori alle 15.000 corone e se non esenti dal pagamento delle imposte.

    Profitti della Società

    Brevemente e senza scendere ulteriormente nei dettagli, i profitti delle società, intese come persone giuridiche, sono tassati al 19%. Sono previste consistenti agevolazioni per la formazione dei dipendenti, e le spese sostenute in ricerca e sviluppo. Allo stesso modo, l’aumento dei costi rispetto l’anno precedente, fa diminuire la base di calcolo per le imposte sui redditi societari.

    Aliquote IVA

    Generando un volume di affari superiore al milione di corone, le società ceche e anche i liberi professionisti, saranno soggetti passivi di Imposta sul Valore Aggiunto. Le aliquote IVA in Repubblica Ceca sono:

    • aliquota ordinaria al 21%;
    • prima aliquota ridotta al 15%;
    • seconda aliquota ridotta al 10%.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *