Piazza Venceslao Praga

Piazza San Venceslao nella Città Nuova ha un grande significato per il popolo ceco. Scopri cosa è successo nella piazza più importante di Praga.

piazza-venceslao-praga

Piazza San Venceslao

La piazza Venceslao è la più famosa tra le piazze di Praga, compete forse solo con quella dell’orologio. È grandissima, ci sono addirittura due stazioni della metropolitana. Si presenta come un viale alberato lungo e largo con al centro piante e fiori colorati che le danno l’aspetto dei boulevard parigini.

Quando Carlo IV fece edificare la Città Nuova di Praga piazza Venceslao ospitava il mercato dei cavalli. Tutt’oggi il suo carattere commerciale è sopravvissuto, brulicano negozi di ogni genere, centri commerciali, hotel, bar, ristoranti, banche e uffici di cambio.

Una piazza ricca di storia

Piazza San Venceslao è stata teatro e testimone degli avvenimenti storici più importanti per la Repubblica Ceca. Al crollo dell’impero austro-ungarico Tomáš Garrigue Masaryk riunì la popolazione in questa piazza: Praga era diventata la capitale della neonata Cecoslovacchia.

Durante l’occupazione da parte delle truppe del patto di Varsavia, il centro vitale della Città Nuova fu lo sfondo di un celebre scatto di Koudelka: piazza Venceslao sempre piena di gente era vuota nell’ora di punta.

koudelka-piazza-venceslao

20 anni dopo la Rivoluzione di Velluto spazzò via il regime sovietico (dopo circa 20 anni), questa volta il sipario era questa il balcone del numero civico 36 di Václavské náměstí con la folla riunita sotto che acclamava “Havel al Castello”. Tra i palazzi e in tutta la piazza echeggiavano le note di Preghiera per Marta insieme al tintinnio di chiavi agitate in aria.

Il nome Venceslao in ceco si traduce con Vaclav, uguale al nome del leader del movimento civico Charta77 che rovesciò il potere comunista. La voce della primavera di Praga era Marta Kubišová.

Vencelsao I di Boemia

La piazza della Città Nuova ha il nome di San Venceslao, chi era? Fu un re boemo colto ed educato al cristianesimo dalla nonna paterna Ludmilla anch’essa beatificata.

Il sovrano ebbe il merito della costruzione della Rotonda di San Vito, diffondendone il culto e portando le sue reliquie. Quella che poi sarebbe diventata la meravigliosa Cattedrale odierna fu edificata sui siti sacrificali del dio della guerra Svetovid. La fede religiosa e l’animo gentile decretarono però la morte del re, assassinato per volere del fratello che sosteneva invece la nobiltà pagana.

Strade, piazze e monumenti in tutta la Repubblica Ceca danno gloria al suo nome, consacrato come Protettore della Boemia. Il buon re Venceslao è nominato in un canto tradizionale natalizio e la sua figura a cavallo è sulla moneta di 20CZK.

Come arrivare

Raggiungere piazza San Venceslao a Praga è molto semplice. Nel suo sottosuolo corre la linea verde della metro che interseca le altre due linee a nord e a sud. Le stazioni metro utili sono Můstek (linea A verde e linea B gialla) e Muzeum (linea A verde e linea C rossa C).
La piazza è poi tagliata in due dalla Vodičkova percorsa da molti tram diurni e notturni.


Cosa vedere

Indubbiamente la piazza Venceslao è tra le principali attrazioni di Praga ed è un punto di ritrovo molto comune.

museo-nazionale-praga

Národní muzeum – L’edificio storico del Museo Nazionale è all’estremità della piazza (direzione metro di Muzeum). Solo recentemente è stato riportato al suo vecchio splendore, per molti anni anni ha mostrato sulle sue pareti i segni dei carri armati sovietici. Tra le sue collezioni ospita il Pantheon con le statue dei personaggi illustri.

La visita è gratuita con la Praga card, altrimenti ACQUISTA ORA il biglietto d’ingresso per non perderti il Museo più importante di Praga.

INGRESSO MUSEO NAZIONALE

Statua di San Venceslao – Sotto il museo ecco la Statua equestre del Santo Protettore di Boemia. Il gruppo di sculture vede San Venceslao a cavallo accompagnato da Ludmilla, Procopio, Adalberto e Agnese, gli altri protettori delle terre ceche.

statua-san-venceslao-praga

Memoriale di Jan Palach – La piazza ha pianto i suoi martiri, primo tra tutti lo studente Jan Palach datosi fuoco in segno di protesta contro i carri armati sovietici. Una croce incastonata nella pavimentazione ricorda il tragico evento avvenuto proprio davanti il museo.

memoriale-palach-piazza-venceslao

Grand Hotel Europa – La facciata e le decorazioni interne rimandano alla Belle Époque quando la struttura era una della più lussuose della città. Anche se sbiadito rimane tuttavia un elegante hotel a Praga centro. Poco più in avanti ecco altri splendidi edifici storici che ospitano invece l’Ambassador Zlata husa

grand-hotel-europa-praga

Palazzo Lucerna – Le sue sale hanno ospitato grandi spettacoli e l’alta società della prima repubblica frequentava i caffè di questa splendida galleria in art nouveau rivestita in marmo. Oggi è un insieme di attività con cinema, teatro, ristoranti e music bar.

Noterai la statua di San Venceslao seduto sulla pancia del suo cavallo morto.

palc-lucerna

Cosa fare

Non solo cose da vedere, piazza San Venceslao offre molte alternative per il divertimento e l’intrattenimento. Nel vagone di un antico tramvaj n.11 c’è un bar e sui tetti di alcuni palazzi il Duplex di Praga è il rooftop più vip della città. Immancabili poi locali notturni, cabaret e casinò molto famosi.

Infine, durante le festività la piazza profuma di cannella ed è invasa dai banchetti in legno dei tanto famosi Mercatini di Natale e di Pasqua.

Ti è stato utile l'articolo?

La tua opinione è davvero importante. Usa le stelle per esprimere un giudizio.

Dovresti aver letto anche:

Lascia un commento

I Migliori Tour di Praga